Giro della Toscana Internazionale Femminile

    text-icon

    Anche quest’anno il Giro della Toscana Internazionale Femminile, previsto per settembre, sarà una manifestazione ricca di sport e di iniziative dedicate all'indimenticabile Michela Fanini, la campionessa lucchese che a soli 21 anni aveva già vinto un campionato italiano, un bronzo ai mondiali, un giro d'Italia e 4 tappe al tour de France.

    Stessa formula degli anni precedenti: tre giorni di spettacolo, di sfide e di sana competizione per stabilire chi sarà la nuova Granduchessa di Toscana.

    Numeri importanti quelli che contraddistinguono il Toscana dello scorso anno: 21 squadre (di cui 13 straniere), 25 nazioni rappresentate, 160 atlete: un vero e proprio record per una manifestazione ciclistica in rosa per un totale di 232 chilometri da percorrere tutti d'un fiato.

    Una lista di vincitrici illustri che annovera, fra le altre, ex campionesse iridate come la svizzera Heeb, la lituana Pucinskaite, la bielorussa Stahurskaia, la svedese Ljungskog e la tedesca Arndt, o le nostre Imelda Chiappa, Valeria Cappellotto e Noemi Cantele.

    Sarà un fine settimana ricco di emozioni, iniziative e di grande ciclismo, in cui si cercherà di battere il record di presenze del 2016.
    232 i km da percorrere per un Toscana che inizierà con il cronoprologo di Campi Bisenzio, proseguirà con l’impegnativa Segromigno Piano-Porcari-Segromigno Piano e si concluderà con l’insidiosa Lucca-Capannori. La manifestazione vanta, come ogni anno, l’attenta organizzazione di Brunello Fanini.

    Il “Toscana” può essere seguito “live” sul sito www.michelafanini.com

    text-icon
    text-icon
    text-icon