Dove Dormire

Palazzo Boccella

Palazzo Boccella fu costruito nei primi anni del XVI secolo ad opera di Enrico Boccella. Dopo la morte nel 1877 di un membro della famiglia, Cesare Boccella, ministro della Pubblica Istruzione del Granducato di Toscana dal 1849 al 1854, la proprietà fu acquisita dai Fatinelli, un’altra famiglia del luogo. L’edificio fu quindi destinato a usi vari, tra cui un allevamento di bachi da seta e una scuola elementare. In seguito la Fondazione Palazzo Boccella è nata per volontà del Comune di Capannori che nel 1998 ha acquistato il Palazzo storico di San Gennaro e nel 2002 glielo ha conferito con il preciso scopo di ristrutturarlo e di riportarlo a nuova vita con attività legate al tema della promozione dei prodotti agroalimentari del territorio con particolare focalizzazione sul settore enogastronomico.

 

La creazione di una scuola di Alta Formazione in Management dell’Accoglienza e delle Discipline Enogastronomiche aderisce, quindi, perfettamente allo spirito e alla missione con cui la Fondazione stessa è nata e si è sviluppata nel tempo. I concetti di cultura enogastronomica, formazione, sfruttamento e sviluppo delle risorse locali sono in linea con la vocazione del territorio e con gli obiettivi della Fondazione. Inoltre, la formazione enogastronomica ben si combina con la politica industriale e con la politica turistica territoriale. La Fondazione Palazzo Boccella inoltre si impegnerà in numerose attività  extrascolastiche che vedranno il coinvolgimento delle aziende agricole del territorio, dei consorzi del vino e di tutte le realtà associative del settore enogastronomico. La creazione di un’offerta di “svago” connessa all’alimentazione consentirà a un pubblico più vasto di avvicinarsi a una disciplina in continua evoluzione e intorno alla quale si va sviluppando un interesse sempre maggiore. Durante i fine settimana e nei mesi estivi saranno organizzati corsi di cucina base e avanzati tenuti da cuochi di fama internazionale, lezioni e seminari sull’alimentazione, degustazioni di olio e di vino, convegni ed eventi a tema che vedranno la partecipazione attiva degli studenti della Scuola MADE.

 

Fa parte della "Rete del verde".