News

13/03/2017

INAUGURATO A CASTELVECCHIO DI COMPITO IL CENTRO CULTURALE “LE MACINE”

E’ dedicato all’ambiente, all’identità e al territorio

Grazie a un investimento di 80 mila euro dell’amministrazione comunale è stato recuperato un ex frantoio
 
Un edificio storico recuperato e restituito alla comunità. Un luogo dove ripercorrere le locali tradizioni contadine e dell’olivicoltura. Un ambiente dove ritrovare gli strumenti della falegnameria usati un tempo. Uno spazio dove poter meglio conoscere gli ambienti e i percorsi naturalistici. Un punto di ritrovo a disposizione delle associazioni e dei cittadini per attività legate alla cultura e al territorio.

E’ questo il Centro Culturale “Le Macine. Ambiente, identità, territorio” che questa mattina (sabato) è stato inaugurato a Castelvecchio di Compito in via del Molino davanti a tante persone. Presenti al momento di festa il sindaco Luca Menesini, la giunta e i consiglieri comunali Rossana Giusfredi e Giulia Volpi, oltre a Rosella Zanasi presidente dell’associazione culturale “La Ruota”, che gestirà gli spazi, e Federica Pisani, presidente di Officina Natura, associazione che ha già dato la propria disponibilità a organizzare escursioni alle bellezze naturalistiche della zona partendo dal centro culturale. Al taglio del nastro hanno partecipato anche Roberto Giovanni Landi e tutta la famiglia, che ha donato gli strumenti di falegnameria esposti nel centro culturale. A impreziosire l’atmosfera ci ha pensato la filarmonica “G. Puccini” di Compito, che ha suonato alcune arie e l’Inno d’Italia.

Collocato in una posizione strategica nel Compitese, vicino a borghi storici che sorgono sulle colline, a siti naturalistici ed aree umide, nonché a luoghi di pregio internazionale come il Camellietum Compitese, è situato in un ex frantoio, laddove precedentemente si trovava un mulino. I locali che ospitano “Le Macine”, di proprietà comunale, sono stati recuperati dall’amministrazione comunale grazie a un investimento di 80 mila euro, che ne ha messo in risalto le parti storiche e più caratteristiche.

“Un recupero di particolare rilievo per la comunità e il territorio circostante, così come è evidenziato nel nome – spiega il sindaco, Luca Menesini -. Lo abbiamo chiamato Centro Culturale ‘Le Macine. Ambiente, identità, territorio’, perché è un punto di riferimento per tutto il Compitese sia per la valorizzazione dell’identità contadina e artigiana sia come punto di incontro ed elaborazione culturale. E’ anche un luogo di partenza per percorsi ambientali. Qui vicino, infatti, si trovano elementi caratteristici del territorio, come il rio La Visona, il lago della Gherardesca, l’Oasi del Bottaccio nonché sentieri che portano a scoprire Colle di Compito e le bellezze delle camelie. Siamo quindi orgogliosi di mettere a disposizione questo centro che permetterà di conoscere da vicino aspetti fondamentali della storia di Capannori e allo stesso tempo di sviluppare prospettive nuove nell'ottica di un’ulteriore espansione del turismo verde e sostenibile”.

L’intervento di recupero ha interessato il piano terra dell’immobile. Su una superficie di oltre 120 metri quadrati sono stati realizzati un ingresso con reception, una sala espositiva con oggetti ed attrezzi della tradizione contadina che ospita anche una serie di pannelli con foto e testi che descrivono la vita rurale, una sala conferenze con 24 posti a sedere attrezzata di proiettore  nella quale sono presenti pannelli informativi sulle aree umide, che sarà messa a disposizione della comunità, per incontri istituzionali e delle associazioni. Il nuovo centro culturale ospita anche “La stanza del falegname” con tutti gli attrezzi del mestiere realizzata grazie ad una donazione della famiglia Landi e due locali ad uso ufficio, un disimpegno e due bagni. La struttura ha mantenuto alcuni elementi storici di particolare pregio, quali tre macine e il frollo, un sistema di decantazione dell’olio attraverso alcune vasche che, oltre a essere visibili, sono stati messi in risalto da un’illuminazione dedicata. L’opera realizzata dal Comune negli spazi interni ha anche valorizzato elementi in muratura originari della costruzione.

Il Centro Culturale “Le Macine” è aperto al pubblico il martedì dalle 9.30 alle 12.30 e il giovedì dalle 15 alle 18. Per informazioni e prenotazioni: tel 3288262657 - 3408306027

Altre notizie

29/03/2017 GIOVEDI' 30 MARZO AD ARTEMISIA SI PRESENTA IL LIBRO 'DEMOCRACIA FUTEBOL CLUBE' DI MARCO DI GRAZIA E FRANCESCO VILLARI

13/03/2017 INAUGURATO A CASTELVECCHIO DI COMPITO IL CENTRO CULTURALE “LE MACINE”

13/03/2017 INAUGURATA LA XXVIII MOSTRA ANTICHE CAMELIE DELLA LUCCHESIA

01/02/2017 FINO AL 14 FEBBRAIO AL MUSEO ATHENA E' VISITABILE LA MOSTRA 'LA LIBERAZIONE ATTRAVERSO L'ARTE'

31/01/2017 GIOVEDI' 2 FEBBRAIO AD ARTEMISIA SI PRESENTA IL LIBRO DI LILIANA DI PONTE E DANIELA SIMI 'IL MIO PAESE ADESSO SONO DUE. STORIE DI BADANTI'

25/01/2017 VIA FRANCIGENA, QUATTRO NUOVI PUNTI TIMBRO NEL CENTRO DI CAPANNORI

23/01/2017 LA SCRITTRICE MARISA CECCHETTI FIRMA IL RACCONTO DI CAPANNORI SU “TOSCANA OVUNQUE BELLA”

23/01/2017 TUTTE LE MANIFESTAZIONI COMMERCIALI A CARATTERE STRAORDINARIO IN PROGRAMMA A CAPANNORI NEL 2017

27/12/2016 CONTINUA A INCANTARE IL PRESEPE VIVENTE DI RUOTA

16/12/2016 IL PRESEPE VIVENTE DI RUOTA IN LIZZA PER IL “PREMIO ITALIVE 2016”