Villa Reale

Villa RealeLa Villa Reale di Marlia è uno dei maggiori punti di riferimento turistico della Toscana.
Le prime notizie certe che la riguardano risalgono al 1517 quando la famiglia Buonvisi l'acquistò dalla famiglia Avvocati. Nel 1651 passò ad Oliviero e Lelio Orsetti, ed è proprio a loro che si deve la sistemazione del giardino e la costruzione della " Palazzina dell'Orologio".
Il complesso monumentale della Villa Reale è di estremo interesse perché contiene in sé testimonianze stratificate di due importanti periodi dell'architettura delle ville lucchesi. Una parte del parco infatti conserva l'originaria impronta seicentesca con i suoi sempreverdi ordinati geometricamente e con il teatro di verzura risalente al 1652. Alla stessa epoca si riconduce il teatro d'acqua, situato dietro il palazzo. Il palazzo invece è opera neoclassica e risale al periodo del principato napoleonico dei Baciocchi. E' un'imponente e sobria costruzione a tre piani il cui ingresso principale è realizzato da tre arcate sormontate da una balaustra con colonnine. La facciata posteriore è caratterizzata da un portico. Gli interni si contraddistinguono per la coerenza tra la struttura architettonica e la decorazione. Va ricordato il celebre affresco di Stefano Tofanelli "la danza delle ore" sul soffitto della sala da ballo.
La Villa è stata residenza di nobili famiglie e di grandi mecenati d'arte. La sorella di Napoleone, Elisa Baciocchi, sovrana di Lucca ed in seguito di tutta la Toscana, creò questo grandioso complesso, comandò infatti ai suoi architetti la radicale ristrutturazione di due preesistenti antiche chiuse: quella di Villa Orsetti e quella della Villa del Vescovo che, unite, generarono una sede rappresentativa di respiro euopreo tra le più ammirate del tempo, oltre che residenza prediletta di sua maestà.
Ristrutturò in stile moderno l'antico Palazzo e le logge anteriori che fungono da entrata, ma gli splendidi giardini del 17° secolo, con il meraviglioso Teatro di Verzura e il "Viale delle Camelie", sono giunti fino a noi sostanzialmente intatti.
Dopo la caduta di Napoleone, i Duchi di Parma ed in seguito i Granduchi di Toscana entrarono in possesso della villa. In seguito all'unificazione d'Italia, la villa divenne proprietà di Vittorio Emanuele II che la cedette al Principe Carlo, fratello dell'ultimo Re delle Due Sicilie, il quale era stato diseredato in seguito al suo matrimonio con una ordinaria cittadina inglese: Penelope Smith. La romantica ma infelice coppia trascorse il resto della vita nella villa e trovò sepoltura nella cappella del parco. Il loro figlio, data la sua mania religiosa ed il suo comportamento eccentrico era conosciuto come il "Principe matto".
Dopo la sua morte, avvenuta nel 1918, per poter pagare i suoi debiti, la villa venne messa in vendita: i beni mobili messi all'asta, e molti degli alberi del parco vennero abbattuti come legname. Il Conte e la Contessa Pecci-Blunt, i genitori degli attuali proprietari, acquistarono la proprietà giusto in tempo per fermare la distruzione del parco.
I nuovi proprietari commissionarono ad un famoso architetto francese, Jaques Greber, il restauro del giardino: crearono boschi, ruscelli, ed un lago che oggi fanno da grandioso romantico complemento alla serie di giardini classici italiani del tempo degli Orsetti. Possono essere ricordati come ospiti del passato di particolare rilievo il violinista Paganini, esponenti di Case Reali di tutta Europa, il pittore americano John Singer Sargent, che vi dipinse alcuni acquerelli. La famiglia Pecci-Blunt ha ripreso questa tradizione di generosa ospitalità verso personalità del mondo della cultura e della politica.

Contatti
Via Fraga Alta - Marlia (Capannori).
Tel. 0583 30108, Fax 0583 30009.
E-mail: info@parcovillereale.it
Sito: www.parcovillareale.it
Orario di apertura:
- Dal 1 marzo al 31 ottobre tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00
- 1 novembre - 28 febbraio tutte le domeniche e i giorni festivi dalle 10:00 alle 16:00
- Ultimo ingresso 30 minuti prima dell'orario di chiusura
- Nei giorni e negli orari di chiusura la visita è possibile su prenotazione
Giorno di chiusura settimanale: lunedì (non festivo)
Tariffe:
INGRESSO INTERO: € 8.00
INGRESSO RIDOTTO:
€ 7,00 Valido per:
- gruppi (minimo 10 persone)
- Ragazzi dai 14 ai 17 anni
INGRESSO GRATUITO:
- Ragazzi fino ai 14 anni (escluso gruppi)
- accompagnatori/guide/autisti
Note: E' visitabile solo il parco.

 

 

 

Cerca altre notizie sui motori di ricerca: Google - Yahoo - Bing - Virgilio (collegamenti esterni al sito)

Villa Mansi

Villa Torrigiani

Villa Reale

Altre Ville

Torna indietro Torna al menù del Territorio